paginemediche
Dermatologo Dott. Del Sorbo

Pseudoangiomatosi eruttiva in dermatologia

a cura del Dermatologo Dott. Del Sorbo
SALERNO - SCAFATI
Pseudoangiomatosi eruttiva: definizione
La pseudoangiomatosi eruttiva è una malattia esantematica del bambino e talora dell’adulto. Essa esordisce con piccole papule rossastre di aspetto simil angiomatoso, soprattutto al viso e agli arti.

Pseudoangiomatosi eruttiva: come si presenta

La pseudoangiomatosi eruttiva fu descritta la prima volta in un lavoro del 1969 condotto dai pediatri americani James Donald Cherry, John Bobinski, Frances Horvath e George Comerci, su quattro pazienti pediatrici di età compresa tra 8 e 11 anni. Due di questi bambini erano affetti da un’infezione da echovirus 25 e gli altri due da infezione da echovirus 32. Gli autori descrivono le manifestazioni cliniche come lesioni acute, benigne e transitorie similangiomatose (hemangioma like lesions). Il termine pseudoangiomatosi eruttiva fu invece introdotto nel 1993 con un lavoro dei dermatologi americani Neil Prose, Whitney Tope, Sara Miller e Hideko Kamino. Le papule non si associano a prurito, sono spesso circondate da un alone chiaro (vasocostrizione periferica) e scompaiono alla digitopressione. La pseudoangiomatosi eruttiva del bambino è una malatta autorisolutiva nella maggior parte dei casi, nel giro di qualche settimana. All’esame istologico delle papule, si osserva una vasodilatazione dermica, che non si accompagna a segni di proliferazione vascolare o di vasculite. Le cause della pseudoangiomatosi eruttiva non sono ancora del tutto note. Sono state descritte possibili associazioni con infezioni da echovirus 25, echovirus 32, parvovirus B19, virus Epstein Barr, vaccinazioni, farmaci e punture di insetti. I primi casi di pseudoangiomatosi eruttiva dell’adulto furono descritti nel 2000 in un lavoro condotto dai dermatologi francesi Bernard Guillot e Michel Dandurand. La pseudoangiomatosi eruttiva del bambino può essere preceduta talora da sintomi simil influenzali, fenomeno più raro nell’adulto. La malattia è autolimitante, ma la visita dermatologica è importante per confermarne la diagnosi e per distinguere la pseudoangiomatosi eruttiva da tante altre malattie dermatologiche, con sintomi più o meno simili.


casi clinici di pseudoangiomatosi eruttiva immagini