Dermatologo Dott. Del Sorbo

Macchie scure della pelle

a cura del Dermatologo Dott. Del Sorbo
SALERNO

Le macchie scure della pelle possono avere diverse origini. Quando alla base della pigmentazione cutanea vi è un’accumulo di melanina, si parla di ipermelanosi. Le iperpigmentazioni cutanee possono avere un’origine metabolica (es. acanthosis nigricans, emocromatosi, malattia di Wilson, insufficienza renale cronica, malattia di Gaucher, etc), un’origine endocrina (es. ovaio policistico, malattia di Addison, sindrome di Cushing, etc), un’origine iatrogena (es. assunzione di amiodarone, argento, sali d’oro, preparati mercuriali o farmaci fotosensibilizzanti), infiammatoria (es. eczema, psoriasi, lichen simplex, sindrome di Gougerot Carteaud, eritema da scaldino, idrosadenite, pitiriasi lichenoide, intertrigine, etc) o autoimmune (es. morfea, lichen sclerosus, etc). Una delle più frequenti cause di macchie scure della pelle del viso è il cloasma (o melasma), che consiste nell’accumulo di melanina nell’epidermide (fase iniziale) e nel derma (cloasma di vecchia data). L’assunzione di estroprogestinici (pillola o cerotto), una gravidanza, un fototipo alto o un ciclo irregolare, espongono maggiormente la donna a tale inestetismo.

macchie scure della pelle in un caso di acanthosis nigricans nevoide
Al momento della visita vanno ricercate le possibili cause di macchie scure della pelle (es. lichen simplex, acanthosis nigricans, morfea, etc)
immagini di macchie scure della pelle in paziente affetta da intertrigine ascellare

Macchie scure sulla pelle si possono verificare anche dopo una non corretta esposizione al sole o alle lampade abbronzanti o in presenza di una fotodermatosi. Tra le possibili cause di macchie brune, saranno eventualmente ricercate ed escluse anche eventuali malattie rare della pelle (per esempio orticaria pigmentosa, ittiosi, neurofibromatosi) o situazioni di comune riscontro come la cosiddetta pelle sporca osservata nelle persone con sindrome di Duncan, nota anche come Terra firma forme dermatosis. Una visita specialistica presso il proprio dermatologo, consentirà attraverso l’osservazione diretta e un eventuale un checkup mirato, di poter giungere a una diagnosi precisa, ricercando le possibili cause di macchie scure della pelle o delle mucose (tra cui la papulosi bowenoide, l’ipermelanosi postinfiammatoria da intertrigine, l’eritrasma, l’eritema nodoso, la lentigo solare, la cheratosi seborroica, il basalioma, i nei, la cromidrosi, la pitiriasi versicolor, la tigna nigra, malattia di Laugier e la dermatosi papulosa nigra del Castellani). Un’altra causa di macchie scure sulla pelle è la dermatite cinerea di Ramirez, nota anche come erythema dyschromicum perstans o ashy dermatosis. Fu descritta nel 1957 dal dermatologo salvadoregno Cienfuegos Oswaldo Ramirez e consiste nella comparsa di chiazze grigio bluastre sulla pelle. Quando a seguito di trattamenti schiarenti (per esempio peeling, laser, luce pulsata, radiofrequenza) si manifestano delle macchie scure transitorie sulle aree appena trattate si parla di iperpigmentazione paradossa.