paginemediche

Puntura di zecca e malattie da rickettsie: sintomi e terapia



PUNTURA DI ZECCA E RICKETTSIOSI

a cura del Dermatologo Dott. Del Sorbo
SALERNO - SCAFATI



PUNTURA DI ZECCA E MALATTIE DA RICKETTSIE
Le punture di zecca possono talora veicolare patologie infettive come le rickettsiosi, vasto gruppo di malattie causate da piccoli batteri intracellulari (rickettsie), veicolati oltre che dalla zecca, anche mediante altre punture da insetti (es. zecche, pulci, acari, piattole, etc). Alcune malattie da rickettsie sono più frequenti in alcune aree geografiche, ma non si contraggono solo con i viaggi all'estero, perché frequenti anche alle nostre latitudini. Alcune zecche (es. Dermacentor variabilis) sono responsabili della cosiddetta TIBOLA (Tick borne lymphadenopathy), una tipica linfoadenopatia associata ad infezione da Rickettsia slovaca e trasmessa attraverso le zecche. La febbre da morso di zecca africana è invece associata ad infezione da Rickettsia africae e si presenta con cefalea, febbre, malessere generale e rash cutanei.

ZECCA E ANIMALI DOMESTICI

La zecca è un piccolo artropode che vive nel terreno, tra l'erba spontanea e i cespugli e può essere trasportata anche a grandi distanze, dagli uccelli migratori. Una volta che la zecca contrae una malattia infettiva (es. rickettsiosi) la può trasmettere agli animali selvatici, agli animali domestici o all'uomo, in seguito ad una puntura. La puntura di zecca, passa quasi sempre inosservata, in quanto solitamente non provoca prurito o dolore e ci si può accorgere magari casualmente durante una doccia. Alcune attività (es. trekking, campeggio, caccia, pesca, escursioni nei boschi, ricerca di funghi o tartufi, etc) espongono ad un rischio maggiore di esposizione, ma la puntura di zecca è un evento possibile in qualsiasi area geografica, sia negli adulti che nei bambini. Non sempre la zecca è infetta e quindi la puntura non sempre è sinonimo di infezione, ma è importante informare il proprio medico, proprio per il possibile rischio.


puntura di zecca e malattie della pelle

Punture di zecca, pulci, acari e piattole, possono talora veicolare importanti malattie infettive

le rickettsiosi possono essere veicolati da punture di zecche, pulci, acari e piattole


IN CASO DI PUNTURA DI ZECCA

In caso di puntura di zecca, indossare dei guanti e rimuovere delicatamente l'insetto con una pinzetta, evitando di staccare il corpo dalla testa. Una volta accertati di non aver lasciato parti dell'insetto adese alla pelle (da rimuovere eventualmente con un ago sterile), disinfettare l'area e contattare un medico. È importante annotarsi la data di puntura e contattare il medico se nelle settimane successive compare febbre o macchie sulla pelle. La zecca non va rimossa in maniera brusca, né va schiacciata sulla pelle, ma delicatamente estratta. La cute sede di puntura, andrebbe sorvegliata per circa un mese e in caso di rossore va informato il medico per programmare se necessario una terapia specifica.



Anno 2014 - Sito di dermatologia e venereologia a cura del dermatologo venereologo Dott. Del Sorbo CONDIZIONI DI UTILIZZO