paginemediche

melanonichia striata longitudinale: unghie nere e striscia nera sull'unghia



MELANONICHIA LONGITUDINALE O MELANONICHIA STRIATA

a cura del Dermatologo Dott. Del Sorbo
SALERNO - SCAFATI



Il termine melanonichia è utilizzato in dermatologia per indicare la presenza di melanina nella lamina ungueale. La melanonichia longitudinale o melanonichia striata si presenta con una striatura verticale brunastra dell'unghia (pigmentazione a banda longitudinale) ed è dovuta all'attività dei melanociti della matrice con conseguente accumulo di melanina nella lamina ungueale. Le cause della melanonichia longitudinale o striata possono essere molteplici (es. traumi locali, gravidanza, farmaci, malattia di Addison, deficit di vitamina B12, sindrome di Peutz Jeghers, malattia di Laugier Hunziker, infezione da HIV, etc). Sono stati riportati in letteratura casi familiari. La melanonichia striata è più comune nelle dita maggiormente utilizzate dal paziente. Sono rari gli interessamenti multipli delle dita, mentre è possibile l'interessamento bilaterale. La melanonichia striata deve essere differenziata al momento della visita dermatologica da altre malattie delle unghie (es. distrofia canaliforme mediana, emorragia subungueale, onicomicosi, infezione da pseudomonas, nevo subungueale, melanoma dell'unghia, etc). L'emorragia subungueale, tende con il tempo a migrare distalmente, man mano che cresce l'unghia. L'interessamento della cute periungueale (segno di Hutchinson) si può associare a melanoma subungueale. In caso di sospetto melanoma il dermatologo effettua solitamente al momento della visita una dermatoscopia dell'unghia (onicoscopia), prima di un'eventuale asportazione chirurgica con esame istologico (biopsia escissionale).


melanonichia_striata_longitudinale
Foto: la melanonichia striata deve essere differenziata da un melanoma dell'unghia.


L'osservazione delle unghie mediante onicoscopia consente di distinguere una pigmentazione melanica da una pigmentazione non legata all'attività dei melanociti. Per lo studio dell'unghia, il dermatoscopio viene poggiato a piatto sulla lamina ungueale, interponendo un semplice gel per ecografia, per eliminare i problemi dovuti alla convessità della lamina dell'unghia e per eliminare la frazione di luce riflessa dalla lamina stessa (epiluminescenza). Mediante la dermatoscopia dell'unghia è possibile osservare accuratamente i quadri dermoscopici caratterizzati dalla presenza di bande grigie a linee parallele (es. lentigo), bande parallele marroni e regolari (es. nevo melanocitico), trasparenza della cuticola (pseudo Hutchinson) e il segno di Hutchinson (melanoma dell'unghia). La presenza simultanea del segno di Hutchinson (colorazione dell'iponichio), di bande bruno grigiastre irregolari per colore e spessore, di punti neri e di un pattern vascolare puntiforme, aumenta la probabilità di melanoma. Una pigmentazione regolare "a spazzola" si può riscontrare anche in alcuni nevi melanocitici dell'unghia. Poggiando il dermatoscopio sul bordo libero dell'unghia è possibile valutare la localizzazione superficiale o profonda della banda ed orientare così un'eventuale biopsia della matrice in sede rispettivamente più prossimale o distale. In caso di allargamento o imbrunimento repentino di una banda longitudinale, va considerata la diagnosi differenziale con il melanoma dell'unghia, specie negli individui non giovanissimi. Se la banda longitudinale presenta un colore rossastro piuttosto che bruno, andrebbero ricercate anche altre situazioni (inclusa la malattia di Darier) e nel caso in cui fosse interessata anche la lunula, va considerata la possibilità di un onicopapilloma, un tipo di eritronichia longitudinale solitamente asintomatica.


striscia nera unghia

ALTRE MALATTIE DELLE UNGHIE - PRENOTA VISITA

Home Page | Chi siamo | Dove Siamo | Prestazioni | Prenota visita | Guida dermatologica | Visita a domicilio | Forum | Download | Glossario | Link | Mappa del sito


Anno 2014 - Sito di dermatologia e venereologia a cura del dermatologo venereologo Dott. Del Sorbo CONDIZIONI DI UTILIZZO